Lo Zenzero Abbassa il Colesterolo, Previene l’Ossidazione dell’LDL e Riduce l’Aterosclerosi

Ricercatori Israeliani hanno scoperto che l’estratto di zenzero può avere effetti positivi sulla salute cardiovascolare, incluso la prevenzione dell’aterosclerosi, la riduzione dei livelli di colesterolo e la prevenzione dell’ossidazione della lipoproteina LDL. I ricercatori hanno studiato gli effetti di un estratto standardizzato di zenzero sullo sviluppo di aterosclerosi in topi geneticamente predisposti a sviluppare prematuramente questa patologia. In associazione sono stati valutati i livelli di colesterolo plasmatici e la resistenza delle loro LDL all’ossidazione e all’aggregazione.

I ricercatori hanno diviso i topi in tre gruppi:

  • Uno con assunzione di 25 mcg/die di estratto di zenzero
  • Un altro con 250 mcg/die di estratto
  • Il terzo solo con placebo

I topi che hanno assunto i 250 mcg al giorno hanno mostrato i maggiori benefici rispetto al gruppo con placebo:

  • Riduzione delle aree aortiche di lesione aterosclerotica del 44%
  • Riduzione dei trigliceridi plasmatici e colesterolo (rispettivamente del 27% e del 29%)
  • Riduzione del colesterolo VLDL del 53%
  • Riduzione del colesterolo LDL del 33%
  • Ridotta ossidazione e aggregazione dell’LDL

I ricercatori hanno notato che il danno ossidativo dell’LDL è una delle chiavi principali per sviluppare aterosclerosi e che l’assunzione di nutrienti ricchi in antiossidanti fenolici si è dimostrata vincente nel ridurre lo sviluppo aterosclerotico.

Gli autori concludono che “l’assunzione dietetica di estratto di zenzero….attenua in modo significativo lo sviluppo di lesioni aterosclerotiche. Questo effetto antiaterogenico è associato ad una riduzione significativa del colesterolo plasmatico e dell’LDL e ad una significativa riduzione dello stato ossidativo basale dell’LDL così come della loro suscettibilità all’ossidazione e all’aggregazione.

Journal of Nutrition May 2000;130:1124-31

Commento:

L’estratto di zenzero, oltre che per quanto descritto nel lavoro, è conosciuto per la sua notevole attività anti-infiammatoria, per le sue proprietà regolatorie della digestione e perla sua comprovata azione anti-cinetosica (mal d’auto). E’ consigliabile non utilizzarlo tutti i giorni perché, come qualsiasi altro alimento, un suo uso prolungato può portare a sviluppare un’intolleranza alimentare.