A cosa servono i semi di senape?

La senape è uno dei condimenti più popolari oggi disponibili, ma ti sei mai chiesto da dove viene? La risposta si trova in un piccolo seme rotondo grande da 1a 3 millimetri.1

Poiché è l’ingrediente principale utilizzato per produrre la senape, l’umile seme di senape ora è la seconda spezia più usata negli Stati Uniti, dopo i grani di pepe.2

Nonostante le loro piccole dimensioni, sono stati trovati possedere un numero notevole di benefici per la salute generale.

Cosa sono i semi di senape?

Fanno parte della famiglia delle Brassicacee e legati ai cavolini di Bruxelles, ai broccoli e ai cavoli. La senape è una pianta mediterranea alta che cresce da 1 metro e mezzo a 2 metri. Porta fiori gialli brillanti e i suoi baccelli contengono fino a 20 semi piccoli e saporiti.3

Secondo The Spruce, la parola “senape” deriva da una contrazione di due parole latine: mustum e ardens ovvero “mosto ardente” – questo si riferisce ad una pratica comune francese di combinare semi di senape (che emettono un sapore piccante, “bruciante” quando schiacciato) con il succo giovane e non fermentato da uve da vino chiamato mustum.4  Ci sono 40 varietà di senape, tuttavia, la fonte più comune di semi di senape sono:

Mostarda nera (Brassica nigra): questa pianta produce semi di senape neri e sono venerati in Medio Oriente e Asia Minore, da dove provengono.

Mostarda marrone (Brassica juncea): 5 Dalle sue radici in Himalaya, i semi di senape marrone sono ora utilizzati popolarmente da ristoranti cinesi in Nord America.

Mostarda bianca (Sinapis alba): nonostante il nome, questa pianta di senape, originaria del Mediterraneo, in realtà porta semi color marrone chiaro che si mescolano con la tintura per produrre la senape gialla.

Di solito, le piante di senape possono essere trovate negli Stati Uniti e nelle province del Canada meridionale.6 Ma a causa della loro capacità di crescere in climi temperati, le piante di senape possono anche crescere in altri paesi. L’Ungheria, la Gran Bretagna, l’India e il Canada sono anche i principali produttori di semi di senape, consentendo alle sementi di diventare un elemento di spicco nel commercio globale delle spezie.7

La stessa pianta della senape può essere preziosa anche per uso culinario, poiché spesso viene rosolata o aggiunta alle insalate. Nel frattempo, i semi di senape possono essere trasformati in olio essenziale di semi di senape dopo aver subito un processo di distillazione.8

Non confondere le piante di senape utilizzate per fare il condimento con l’albero della senape (Salvadora persica). Questo albero, che si dice abbia avuto origine dall’Iran, cresce fino a 6 metri di altezza e ha rami ricurvi che sono vicini a terra. L’albero porta frutti viola con semi rosa o viola, 9 ed è più noto per i suoi benefici per la salute orale.10

Benefici per la salute dei semi di senape

I semi di senape contengono vitamine A, B6 e C (e altre vitamine), folato dietetico, acidi grassi omega-3 e minerali come magnesio, potassio, selenio, manganese, fosforo e rame.11 I semi hanno anche i seguenti principi attivi salutari, che includono: 12

Glucosinolati e isotiocianati: Il primo è un composto suddiviso dagli enzimi della mirosinasi per produrre isotiocianati. Alcuni studi hanno scoperto che gli isotiocianati possono aiutare a ridurre il rischio di cancro di una persona aiutando a prevenire la crescita delle cellule tumorali e a difendere il corpo dalla formazione delle cellule tumorali.13,14

Sinigrina: I ricercatori che hanno promosso uno studio pubblicato nel numero di marzo 2016 di Molecules hanno rivelato che la sinigrina, un glucosinolato presente nei semi di senape, possiede proprietà anti-tumorali, antibatteriche, antifungine, antiossidanti, anti-infiammatorie e [...] cicatrizzanti. “15

La sinigrina è anche un precursore di un composto chiamato allil isotiocianato (AITC), che è prodotto dall’enzima della mirosinasi quando la sinigrina si mescola con l’acqua. L’AITC può aiutare a ridurre il rischio di cancro al fegato, 16 aiuta a prevenire la proliferazione di E.coli e altri patogeni di origine alimentare, inibisce il danno della struttura cellulare 17 e aiuta a migliorare la salute del fegato e del pancreas.18 A causa dei minerali, sostanze nutritive e composti menzionati, i semi di senape possono essere utili per fornire le seguenti proprietà:

Antibatterico: secondo “Il grande libro dei rimedi casalinghi”, l’applicazione topica della pasta di semi di senape può aiutare ad alleviare la tigna14.

Emetico: le persone che soffrono di avvelenamento da alcol o narcotici possono consumare un decotto di semi di senape, poiché le proprietà emetiche dei semi aiutano a liberarsi delle tossine dal corpo.20,21,22

Antinfiammatorio: secondo la Fondazione George Mateljan, i semi di senape non sono solo una buona fonte di magnesio, ma contengono anche un’eccellente quantità di selenio – entrambi questi nutrienti sono collegati per aiutare a migliorare i sintomi di asma, menopausa ed emicrania. Questi nutrienti riducono anche il rischio di infarto in soggetti con cardiopatia diabetica o aterosclerosi.23

I semi di senape erano ampiamente usati nella medicina ayurvedica per il loro potenziale di guarire il sistema bronchiale, eliminare i parassiti intestinali e alleviare distorsioni e altri dolori.26 Anche i medici nelle civiltà dell’antica Grecia e della Grecia usavano semi di senape.27

La pianta di senape può anche aiutare a patire condizioni come flatulenza, raffreddore, catarro, disturbi al torace e alla vescica, e aggiunta a pediluvi per contrastare la fatica e favorire la circolazione.28 I semi di senape possono anche aiutare a combattere i seguenti problemi della pelle:

Psoriasi: Uno studio del 2013 sul Journal of Dermatology ha evidenziato che i semi di senape possono provocare una protezione e una guarigione dall’infiammazione e dalle lesioni causate dalla psoriasi. I semi di senape incoraggiavano l’aumento delle attività di enzimi come la superossido dismutasi, la glutatione perossidasi e la catalasi che erano cruciali nell’alleviare gli indicatori di psoriasi.29

Contact dermatitis: Un team di ricercatori cinesi ha scoperto che il consumo di semi di senape può aiutare a regolare i sintomi legati alla dermatite da contatto e promuovere la guarigione dei tessuti e la diminuzione del gonfiore delle orecchie.30

I semi di senape possono essere usati per fare un cataplasma o un impiastro che può aiutare a facilitare la bronchite e la polmonite bronchiale e la pleurite. Può anche aiutare a promuovere una sana circolazione del sangue, che può aiutare ad alleviare diversi tipi di dolore come artrite, distorsioni, spasmi e disagio scheletrico e muscolare.31,32 I pazienti con mal di gola possono fare gargarismi con i semi di senape.34

Tuttavia, prima di applicare la pasta di senape sulla pelle o di usare i semi in un ammollo, consultare prima un medico circa i potenziali effetti dei semi. L’esposizione prolungata della pelle nuda ai semi può causare la formazione di ulcere cutanee.35 Per evitare questo effetto è possibile inserire qualcosa come un pezzo di cotone o una garza sottile tra la pelle e la miscela di semi di senape.36

Dati nutrizionali sui semi di senape

Un cucchiaio di semi di senape, circa 6 grammi circa, contiene solo 32 calorie. Inoltre contengono grassi monoinsaturi e polinsaturi, ma non contengono grassi trans. Per saperne di più sulle altre vitamine e sostanze nutritive nei semi di senape, guarda la tabella nutrizionale riportata di seguito presa da Cronometer:

Semi di senape

Dimensione della dose: 1 cucchiaio – 6 g

Calorie 32 kcal 2%
Calorie da grassi
Grasso totale 2.3 g 4%
Grassi saturi 0.1 g 1%
Grassi Trans 0 g
Colesterolo 0 mg 0%
Sodio 0.8 mg 0%
Carboidrati Totali 1.8 g 1%
Fibra Dietetica 0.8 g 3%
Zucchero 0.4 g
Proteine 1.6 g 3%
Vitamina A

0%

Vitamina C 1%
Calcio

2%

Ferro 3%
  • I valori giornalieri percentuali si basano su una dieta da 2.000 calorie. I tuoi valori giornalieri potrebbero essere più alti o più bassi a seconda delle proprie esigenze caloriche.

1 Old Dominion University, April 11, 2007

2,6 The Spruce, February 17, 2017

3Encyclopedia Britannica, “Mustard”

The Spruce, October 3, 2017

Atlas of Florida Plants, “Brassica Juncea”

7,12,23,27,39,41 The World’s Healthiest Foods, “Mustard Seeds”

“Handbook of Herbs and Spices,” August 13, 2012

Garden Guides, September 21, 2017

10 Pharmacogn Rev. 2010 Jul-Dec; 4(8): 209–214

11 United States Department of Agriculture Agricultural Research Service, May 2016

12 The World’s Healthiest Foods, “Mustard Seeds”

13 Mutation Research/Fundamental and Molecular Mechanisms of Mutagenesis, Volume 555, Issues 1–2, 2 November 2004, Pages 173-190

14 Current Drug Metabolism, Volume 3, Number 3, 1 June 2002, pp. 233-255(23)

15 Molecules. 2016 Mar 29;21(4):416. doi: 10.3390/molecules21040416

16 Exp Biol Med (Maywood). 2006 Apr;231(4):421-30

17 Int J Food Microbiol. 2009 May 31;131(2-3):240-5. doi: 10.1016/j.ijfoodmicro.2009.03.005. Epub 2009 Mar 1

18 Plant Foods Hum Nutr. 2010 Sep;65(3):217-24. doi: 10.1007/s11130-010-0183-3

19 “The Big Book of Home Remedies,” 2013

20 “Cooking for Healthy Healing: Healing Diets: Food Is Your Pharmacy,” 2002

21 “Foods That Heal,” 1995

22,28,37 “Margaret Roberts’ A-Z Herbs: Identifying Herbs, How to Grow Herbs, the Uses of Herbs,” 2000

23 The World’s Healthiest Foods, “Mustard Seeds”

24 Food & Wine, “Dried Apricot and Cherry Mostarda”

25,40 The Kitchn, October 16, 2014

26 “Ayurvedic Cooking for Self-Healing,” 2005

27 The World’s Healthiest Foods, “Mustard Seeds”

29 J Dermatol. 2013 Jul;40(7):543-52. doi: 10.1111/1346-8138.12119. Epub 2013 May 19

30 Nan Fang Yi Ke Da Xue Xue Bao. 2012 Apr;32(4):569-72

31 “The Organic Seed Grower: A Farmer’s Guide to Vegetable Seed Production,” 2012

32 “Indian Herbal Remedies: Rational Western Therapy, Ayurvedic, and Other Traditional Usage, Botany,” 2004

33 “You Are What You Eat,” June 3, 2002

34 “Herbal Simples Approved for Modern Uses of Cure”

35 “Prescription for Herbal Healing,” January 1, 2002

36,48 “The Encyclopedia of Healing Foods,” May 11, 2010

38 Serious Eats, “Spice Hunting: Mustard Seed”

42 Good Food Channel, “Mustard Seeds”

43 Delicious. Magazine, July 2015

45 MedlinePlus, March 5, 2018

46,50 “American Herbal Products Association’s Botanical Safety Handbook, Second Edition,” March 15, 2013

47,49 “Foods at a Glance: Easy Reference Guide A-Z Foods, Spices, Herbs for Health,” January 20, 2017

51 WebMD, “Black Mustard”