La chemio potrebbe diffondere malattie e creare tumori più aggressivi

riassunto

• La chemioterapia neoadiuvante è un protocollo di trattamento in cui la chemioterapia viene somministrata prima della rimozione chirurgica di un tumore. Il suo scopo è ridurre il tumore e conservare il tessuto mammario; tuttavia, nonostante una maggiore conservazione dei tessuti, il trattamento può portare ad un aumento della recidiva locale o delle metastasi

• Dati recenti dimostrano che il carcinoma mammario trattato in adiuvante induce il rilascio di vescicole contenenti una proteina che innesca una crescita metastatica nei polmoni

• Mentre l’opinione tradizionale secondo cui il cancro è una malattia genetica è sostenuta da molti, i dati basati sull’evidenza dimostrano che è guidato dal metabolismo mitocondriale disfunzionale. La ricerca mostra che i mitocondri trapiantati nel citoplasma delle cellule cancerose fanno scattare la cellula per smettere di crescere in modo anomalo

• Principi chiave di trattamento e prevenzione includono il ripristino del microbioma intestinale, livelli ottimali di vitamina D, ridotta esposizione alle tossine e chetosi ciclica in quanto migliora la flessibilità metabolica e riduce la dipendenza cellulare dal glucosio, il carburante principale per le cellule tumorali