Scientific American avverte: il 5G non è sicuro

Scientific American avverte “Non abbiamo motivo di credere che il 5G sia sicuro” e che “contrariamente a quanto dicono alcune persone, potrebbero esserci rischi per la salute”

A differenza della tecnologia 4G attualmente in uso, che si basa su torri di celle da 90 piedi con circa una dozzina di porte per antenna su ciascuna, il sistema 5G utilizza strutture o basi di “piccole celle”, ciascuna con circa 100 porte di antenna. Queste basi cellulari verranno montate su infrastrutture già esistenti come i pali della luce. Non sono stati condotti o finanziati studi sulla sicurezza 5G dalla Federal Communications Commission o dall’industria delle telecomunicazioni, e nessuno è previsto.

Mentre potrebbero essere necessari anni per accertare appieno gli effetti del 5G, ci sono segnali di avvertimento precoci. I residenti a Gateshead nel Regno Unito hanno iniziato a segnalare insonnia, sangue da naso cronico e aborti, dopo l’installazione di lampioni che emettono radiazioni 5G nel 2016

Considerando quanti sono già alle prese con l’ipersensibilità elettromagnetica, saturare le città e le aree suburbane con il 5G si aggiungeranno indubbiamente molte altre problematiche a questa afflizione un tempo rara e potrebbe facilmente rendere la vita insopportabile per un numero crescente di popolazione.

Scientific American October 17, 2019

A 5G Wireless Future by Dr. Cindy Russell (PDF)

https://ecfsapi.fcc.gov/file/10308361407065/5%20G%20Wireless%20Future- SCCMA%20Bulletin_FEb%202017_pdf.pdf