Quercetina e vitamina D – Alleati contro il coronavirus?

• Poiché lo scoppio di COVID-19 continua a diffondersi in tutto il mondo, sono in corso oltre 80 studi clinici per testare rimedi che vanno dalla vitamina C endovenosa alle cellule staminali ai farmaci per l’HIV e ai farmaci per la malaria

• È stato dimostrato che un derivato della quercetina fornisce una protezione ad ampio spettro contro un’ampia gamma di virus, tra cui la SARS. Ricercatori canadesi e cinesi stanno attualmente collaborando a uno studio per valutare l’efficacia della quercetina contro l’infezione da COVID-19

• La quercetina è un potente potenziatore immunitario e antivirale ad ampio spettro. Inibisce anche il rilascio di citochine pro-infiammatorie, che può essere utile poiché una grave infezione da COVID-19 e la morte successiva sembrano essere dovute all’attività delle citochine

• Anche se non ci sono studi clinici che studiano specificamente la vitamina D per il coronavirus, ci sono molti dati che dimostrano che è una componente importante nella prevenzione e nel trattamento dell’influenza e delle infezioni del tratto respiratorio superiore

• Altri nutraceutici ritenuti utili nella prevenzione dell’infezione da coronavirus includono NAC, spirulina, beta-glucano, glucosamina, selenio, zinco, acido lipoico e sulforafano