Gli antiacidi possono aumentare il rischio di COVID del 300%

• I ricercatori hanno scoperto che le persone che assumono inibitori della pompa protonica (PPI) hanno aumentato le probabilità di test positivi per COVID-19

• L’ambiente pH creato dai PPI può consentire al recettore dell’enzima-2 (ACE2) di conversione dell’angiotensina – con cui il virus invade il corpo – di raggiungere più facilmente il tratto gastrointestinale

• Coloro che assumevano PPI due volte al giorno avevano una probabilità quasi quattro volte maggiore di avere COVID-19

• Gli IPP sono collegati a danni al fegato e ai reni, polmonite, C. difficile e altre condizioni gravi, ma i trattamenti naturali possono sostituirli