ll trattamento cinese per COVID-19

• Le capsule di Lianhua Qingwen (LQC), utilizzate anche contro l’influenza stagionale, fanno parte dello standard di cura della Cina contro il COVID-19 dal febbraio 2020 e anche paesi come la Tailandia e il Laos hanno adottato il prodotto

• Si dice che LQC, composto da 13 erbe, abbia “un effetto curativo nei pazienti con sintomi lievi e aiuta ad alleviare la febbre, la tosse e l’affaticamento” e può anche “aiutare a prevenire il peggioramento della malattia”

• La ricerca mostra che i pazienti che hanno ricevuto LQC insieme al “trattamento abituale” hanno migliorato i tassi di recupero rispetto ai controlli (91,5% contro 82,4%). Si sono anche ripresi più velocemente (sette contro 10 giorni)

• Anche i granuli di Jinhua Qinggan e le iniezioni di Xuebijing fanno parte dell’elenco di terapie standard cinesi per COVID-19. I granuli di Jinhua Qinggan contengono un mix di 12 erbe diverse, tra cui liquirizia, menta e caprifoglio

• Un composto trovato nella radice di liquirizia chiamato liquiritina sembra prevenire la riproduzione di SARS-CoV-2 e inibire le citochine proinfiammatorie. Ha anche proprietà antinfiammatorie e neuroprotettive, modula il sistema immunitario e aiuta a migliorare la funzione polmonare