Virus COVID mutato commercializzato per giustificare nuovi blocchi

• Giorni prima di Natale, il primo ministro britannico Boris Johnson ha annunciato che c’è un nuovo ceppo mutato, fino al 70% più contagioso, di SARS-CoV-2 in libertà. Di conseguenza, Londra e le parti sud-orientali dell’Inghilterra sono state sottoposte a nuove e più severe restrizioni di blocco rispetto a quanto precedentemente votato dal Parlamento

• Per prevenire la diffusione del nuovo ceppo, Paesi Bassi, Italia, Belgio, Francia, Germania, Polonia, Austria, Danimarca, Bulgaria e Irlanda hanno emesso restrizioni di viaggio dal Regno Unito.

• Il ceppo mutato, indicato in alcuni luoghi come B117 e in altri come VUI-202012/01, ha iniziato a comparire nei campioni di pazienti raccolti nel settembre 2020 nell’Inghilterra meridionale

• Il virus ha 23 mutazioni, molte delle quali influenzano il modo in cui il virus si attacca e infetta le cellule umane, rendendolo potenzialmente più virulento. Non ci sono ancora prove che provochi malattie più gravi o aumenti il ​​rischio di morte • Si dice che B117 sia fino al 70% più contagioso rispetto alle varianti precedenti in circolazione nel Regno Unito, ma scienziati e parlamentari britannici lo mettono in dubbio e hanno chiesto che i dati siano resi pubblici in modo che la minaccia possa essere valutata. Si dice anche che i bambini siano più suscettibili a questo nuovo ceppo, anche se non sono stati rilasciati dati su questo