La proteina spike danneggia le cellule vascolari

• I ricercatori hanno utilizzato uno pseudo virus costituito da una cellula circondata da proteine spike ma senza un componente virale per dimostrare che le proteine spike possono danneggiare le cellule umane e alterare la funzione mitocondriale • Molti dei sintomi a lungo raggio attribuiti a COVID-19 possono essere il risultato di un danno endoteliale che innesca uno scarso flusso attraverso i capillari, infiammazione e ipossia tissutale

• I dati mostrano che fino al 10% di tutte le persone che hanno contratto il COVID hanno manifestato sintomi a lungo termine, ma nessuno dei pazienti del Dr. Vladimir Zelenko che sono stati trattati entro i primi cinque giorni dall’infezione ha sviluppato sintomi persistenti

• Poiché i ricercatori stanno cercando un altro obiettivo per lo sviluppo futuro del vaccino, le autorità francesi hanno annunciato che cinque persone hanno sviluppato miocardite dopo aver ricevuto il vaccino Pfizer. Negli Stati Uniti è stata descritta miocardite in dodici rapporti VAERS

Centers for Disease Control and Prevention, Symptoms of COVID-19

Circulation Research, 2021; 128:1326

JAMA, 2020;324(14)

Nature Medicine, 2021;27:601 Pathophysiology

Physiological Reports, 2021; doi.org/10.14814/phy2.14726

Frontiers in Cardiovascular Medicine, 2021; doi.org/10.3389/fcvm.2021.643626

C&EN, April 1, 2020, Image of the spiked virus

OpenVAERS, Covid Data

National Vaccine Information Center