Bacio al Veleno: piombo nel rossetto

Le donne iniziano a essere consapevoli che alcuni rossetti potrebbero contenere piombo. Gli avvertimenti vengono come conseguenza di una possibile azione legale negli STATI UNITI contro prodotti di lusso del gigante LVMH, fornitore del rossetto Dior Addict Positive Red, che è stato trovato contenere piombo.
of Dior.

Lo U.S. group Campaign for Safe Cosmetics ha commissionato a un laboratorio indipendente un’analisi su 33 rossetti di marca trovando questo rossetto positivo per contenuto in piombo insieme a dozzine di altri.

Il 71% dei rossetti esaminati contenevano livelli rilevabili di piombo. Un terzo dei rossetti superavano il livello consentito negli STATI UNITI. Il rossetto di Dior conteneva più del doppio dei livelli di piombo consentiti.

The Sydney Morning Herald 20 Luglio, 2008

Commento:

Recentemente è stato rivelato che molti rossetti venduti negli Stati Uniti contengono piombo. E queste non sono marche secondarie.

Più della metà (61 per cento) di 33  rossetti  di marca esaminati in settembre 2007 contenevano livelli di piombo varianti da 0.03 a 0.65 parti per milione (PPM). Un terzo di loro aveva un valore di piombo superiore a 0.01 PPM limite stabilito dalla U.S. Food and Drug Administration degli STATI UNITI per il piombo contenuto nelle caramelle.

Può sembrare scioccante, ma la FDA non ha fissato un limite per il contenuto in piombo nei cosmetici!

Sì, care signore, ve lo mettete direttamente sulle labbra e lo ingerite lentamente mentre lo portate (la donna media ingerisce quasi 5 chili  di rossetto nel corso della vita) e i fornitori non sono tenuti a scriverlo sull’etichetta.

Negli STATI UNITI i rossetti coi livelli maggiori di piombo sono:

• L’Oreal Colour Riche “True Red” –- 0.65 ppm
• L’Oreal Colour Riche “Classic Wine” –- 0.58 ppm
• Cover Girl Incredifull Lipcolor “Maximum Red” –- 0.56 ppm
• Dior Addict “Positive Red” –- 0.21 ppm

Il piombo nel rossetto può derivare da due cose: coloranti, che possono contenere piombo, o come sottoprodotto dagli ingredienti ottenuti dalle materie prime come petrolato, olio minerale e paraffina.

Il piombo però è solo una delle tossine che esistono nei cosmetici e nei prodotti estetici. Dice il Web site della FDA: gli ingredienti da tenere sotto controllo e da cui stre alla larga sono:

• Paraben,  un prodotto chimico trovato nei deodoranti e altri prodotti estetici che imita l’azione dell’estrogeno femminile e può attivare lo sviluppo dei tumori umani mammari.

• Ftalati,  ingredienti plastificanti (presente in quasi tre quarti di 72 prodotti esaminati dall’Environmental Working Group), che sono stati collegati a difetti di nascita nel sistema riproduttivo dei ragazzi e riducono la motilità spermatica negli uomini adulti.

• Mercurio,  usato nel mascara, gel e perfino nelle gocce per gli occhi, questo metallo può danneggiare la funzione cerebrale.  In etichetta è elencato come “thimerosal.”

• Muschio,  usato come fragranza, può accumularsi nel corpo ed varie ricerche di laboratorio lo collegano ad irritazioni cutanee, squilibri ormonali e cancro.

• Fragranze artificiali,  che sono fra i cinque principali allergeni conosciuti e possono causare asma e scatenarne gli attacchi.  Le fragranze possono anche contenere neurotossine e causare squilibri ormonali.

• Sottoprodotti del petrolio,  usati nei trucchi, shampoo (persino shampoo per bambini), creme facciali e più, questi prodotti chimici sono stati collegati al cancro.

• Metilisotiazolinone (MIT),  un prodotto chimico usato negli shampoo per impedire che i batteri si sviluppino, può avere effetti nocivi sul sistema nervoso.