Piano Alimentare biomolecolare: Proteine

Le proteine sono nutrienti essenziali per costruire, mantenere e riparare i tessuti corporei come cute, organi interni e muscolo. Chimicamente, sono le principali componenti del nostro sistema immunitario e degli ormoni. Le proteine sono costituite da sostanze chiamate amminoacidi, 22 dei quali considerati vitali per la salute. L’organismo adulto ne riesce a produrre 14 per cui 8, conosciuti come amminoacidi essenziali, devono essere ottenuti da ciò che mangiamo. Le proteine sono presenti in qualsiasi alimento ma solo carne, uova, latticini e alti cibi di origine animale li contengono tutti e otto.

La maggior parte degli individui non assume sufficientemente proteine e ciò varia a seconda del sesso, peso, altezza e livelli di attività fisica. Un quantitativo normale giornaliero comporta circa 20-50 grammi di proteine a pasto.

Punto 1: Attenti alla confezione.

In caso assumeste alimenti confezionati, il numero di grammi proteici per porzione è descritto sulla confezione. 100 grammi della maggior parte delle carni fornisce 20-25 grammi di proteine. Un uovo contiene circa 6 grammi di proteine e un bicchiere di latte (non raccomandato) ne ha circa 8 grammi.

Punto 2: Le uova sono una fonte eccellente di proteine

  • Usate le biologiche. Le uova biologiche contengono un rapporto omega-6:omega-3 di 1:1 mentre quelle commericali contengono un rapporto omega 6: omega 3 di 19:1
  • Non abbiate paura a mangiare uova. Si può facilmente mangiare una dozzina di uova la settimana senza problemi: NON fanno aumentare il colesterolo. Alcuni scienziati hanno dimostrato che bambini che mangiano l’equivalente per un adulto di 40 uova la settimana non hanno problemi di salute.
  • Non mangiare uova giornalmente. È importante non magiare le uova giornalmente in quanto si rischierebbe di sviluppare un’intolleranza alimentare nei loro confronti è bene ruotare gli alimenti con una regola di cinque giorni
  • Si possono utilizzare sostituti delle uova. Per incrementare l’assunzione proteica, si possono utilizzare il bianco dell’uovo pastorizzato o prodotti sostitutivi a base di farina d’uova.

Punto 3: Ridurre l’assunzione di latticini.

Il latte, lo yogurt e il formaggio devono essere assunti con parsimonia. Ovviamente in caso di intolleranza o allergia i latticini devono essere aboliti. Quando assumete lo yogurt fate molta attenzione al contenuto in carboidrati poiché molti prodotti contengono dolcificanti aggiunti che incrementano notevolmente il livello di carboidrati

Punto 4: Tutte le carni sono permesse.

Migliorare la propria alimentazione è un cammino fatto passo per passo in quanto è necessario prima sfatare un sacco di stereotipi che per decenni sono stati inculcati alla gente. La carne NON fa male. L’uomo non potrebbe vivere senza fonti proteiche animali. Ciò che rende la carne malsana è il modo con cui gli animali vengono alimentati! Quindi, il consiglio principale è di divenire consapevoli che il cibo va selezionato e scelto. Lo so che non è semplice andare a cercare animali che sono stati alimentati con erba e fieno,ma la salute è la cosa più importante della vita. Se un animale viene alimentato con erba e fieno, il rapporto omega-6:omega-3 contenuto nella carne è di 3-4:1. se gli animali vengono alimentati con mangimi a base di cereali, il rapporto sale a 20:1. è questo rapporto che danneggia la salute umana, non la carne in sé. Nel mio sito, nella pagina dedicata ai prodotti troverete ulteriori informazioni inerenti al progetto alimenti certificati.

Punto 5: Diventate consapevoli della vostra assunzione di soia.

La soia non è cibo per l’uomo per tutta una serie di sostanze negative per la salute, inessa contenute. I prodotti a base di soia devono essere aboliti ad eccezione dei prodotti fermentati come il tempeh, il miso e il natto.

Punto 6: Attenti all’assunzione di pesce e frutti di mare.

Sono veramente pochi i pesci e i frutti di mare che possono essere mangiati per via della loro contaminazione da mercurio e altre tossine. I pesci meno affetti da queste contaminazioni sono: alici, acciughe, sarde. Accettabili i calamari e le trote d’allevamento. Ricordatevi sempre la regola più grosso, più grasso, più inquinato in quanto la maggior parte delle tossine s ono liosolubili (solubili nel grasso

Punto 7: Noci e semi accettabili, ma…

Noci e semi sono permessi, tuttavia bisogna considerare una riduzione della loro assunzione in caso di:

  • Eccesso ponderale
  • Obesità
  • Colesterol elevato
  • Ipertensione

Le uniche eccezioni sono per i semi di lino e le noci (biologiche) in quanto sono una delle fonti migliori di Omega-3, sebbene non contengano DHA e EPA.

Sebbene semi e noci siano relativamente scarsi in carboidrati, le noci sono altamente caloriche per cui dovrebbero essere mangiate con moderazione.

Punto 8: Attenzione ai legumi.

questi alimenti sono accettabili se non sono presenti problemi di disinsulinismo. In caso soffriste di questa disfunzione, sarà meglio eliminare i legumi sino al raggiungimento di un buon equilibrio insulinico. Ricordo che i sintomi provocati da un livello elevato di insulina sono:

  • Eccesso ponderale
  • Obesità
  • Colesterol elevato
  • Ipertensione

Ricordatevi che i legumi contengono un buon livello di carboidrati e sono una buona fonte, ma non completa, di proteine. In caso fossero la fonte principale proteica dei vostri pasti, si consiglia di aggiungere altre fonti porteiche.